fbpx
/
/
Quando lo sviluppo Low code e No code funziona e quando no

Quando lo sviluppo Low code e No code funziona e quando no

Cosa significa digitalizzare l’azienda con l’approccio Low code e No code: ecco tutti i vantaggi, quando ha senso e quando no

Per decenni, le imprese hanno avuto solamente due alternative per implementare nuovi sistemi informativi:

  • Commissionare un software a degli sviluppatori 
  • Acquistare dei prodotti “standard” da un fornitore

La prima alternativa, per capirci, è un po’ come andare dal proprio sarto di fiducia: farsi confezionare un abito su misura dopo aver “preso le misure” permette al vestito-sistema di cascare a pennello, cioè di adattarsi perfettamente alle esigenze del business.

Come puoi immaginare, tuttavia, ciò richiede costi elevati e lunghe attese per la realizzazione.

Acquistare un software da un fornitore esterno, cioè comprare un vestito in una catena di abbigliamento, se quasi sempre è più economico (e te lo porti a casa immediatamente), dall’altro presenta un problema: non è cucito addosso alla tua impresa, quindi non ti cascherà altrettanto bene.

In questi casi, normalmente, le aziende tendono ad adattarsi ai software piuttosto che il contrario.

Low code e no code: la terza via per un “vestito” su misura

Ultimamente, però, si sta facendo strada una terza opzione: quella delle applicazioni Low code e No code (LC/NC). 

Si tratta di sistemi veramente vantaggiosi in termini di effort e costi perché lo sviluppo può essere effettuato anche da persone con scarse (o nulle) basi di sviluppo informatico.

In breve: 

  • Offrono una perfetta adattabilità alle esigenze del tuo business
  • Vengono implementate molto rapidamente
  • Costano molto molto meno

Questi vantaggi non sono frutto di alcun trucco, ma di una semplificazione a livello di logiche e funzionamento che permette di progettare software con minime nozioni di programmazione (in certi casi, nessuna). 

Gli utenti, in poco tempo, possono progettare e implementare processi digitali grazie ad interfacce utente ottimizzate per loro: menu point-and-click, pull-down o drag-and-drop.

Sviluppo software Low code e No code: a chi è adatto

Nonostante siano così semplici da implementare, i software Low code e No code possiedono utilizzatori tendenzialmente differenti. In un’azienda, il personale che potrebbe usufruire di questo nuovo approccio alla programmazione è sicuramente più vasto.

  • I software low code permettono a sviluppatori professionisti o altre figure aziendali vicine al mondo IT di migliorare la propria produttività: questo perché, in certi casi, potrebbero richiedere alcune competenze di programmazione 
  • Lo sviluppo no code, invece, è più adatto agli imprenditori, o comunque a quei businessman che non possiedono competenze tecniche in questo settore 

Attenzione: l’approccio LC/NC, se viene applicato per software essenziali per il funzionamento aziendale, deve sempre appoggiarsi su “fondamenta solide”. Ad esempio molto spesso nascono tool low-code/no-code che restano in vita pochi mesi/anni e poi spariscono (magari perché si basavano su investitori che non hanno più ritenuto remunerativo l’investimento). In questo senso per molte attività aziendali ha ancora senso appoggiarsi al “buon vecchio” software su misura o almeno su fornitori LC/NC “garantiti” (oggi molti di questi sono aziende da miliardi di dollari di fatturato quotate al Nasdaq).

Cosa puoi ottenere da un software sviluppato con l’approccio LC/NC

Le possibilità di applicazione supportate da queste piattaforme sono tante e diffusissime soprattutto tra i business meno strutturati:

  • Sistemi di pagamento (per e-commerce e siti web)
  • Gestione delle prenotazioni (ristoranti, hotel ecc)
  • Gestione delle risorse umane 
  • Comunicazione interna
  • Database clienti
  • Email marketing
  • Social media marketing
  • Condivisione interna di file: fogli di calcolo, testi, cartelle
  • Analytics e report

Perché le grandi aziende non sfruttano software di questo tipo? D’altronde le attività, in molti casi, sono le stesse sia in business più estesi che meno. 

La risposta è molto semplice: le big possono permettersi software progettati esattamente per le proprie esigenze pagando profumatamente i pochi sviluppatori in circolazione. Però, se puoi ottenere un risultato che per il 90% è quello che avresti spendendo decine/centinaia di migliaia di euro, perché andare dal “sarto”? 

LC/NC: esempi di applicazione ai processi aziendali

In ambito Low code per il back office, ad esempio, una delle categorie in maggiore crescita è quella dell’RPA, l’automazione dei processi robotici. I processi amministrativi possono essere automatizzati con semplici regole impostate dagli utenti, mettendo in comunicazione anche più sistemi di informazione

L’automazione dei processi robotici è in linea di massima associata a sistemi Low code, ma non sempre è così: in certi casi è possibile configurare versioni leggere, senza codice, sacrificando però certe funzionalità di personalizzazione e scalabilità.

Vediamo altri esempi di applicazione LC/NC:

  • Processi di lavoro specifici
  • Case management systems
  • Assistenti virtuali
  • Chatbot
  • Tool di Marketing Automation

Anche in questi casi, la creazione di applicazioni e funzionalità perfettamente adattabili alle esigenze del tuo business è molto semplice.

L’automazione su larga scala, come sai, non può non richiedere un team di sviluppatori per essere messa a punto, ma è probabile che la tua azienda di piccole o medie dimensioni non ne abbia bisogno. Ecco perché migliorare il funzionamento dei tuoi processi aziendali è possibile con l’automazione su piccola scala, ottenibile attraverso software Low code

Come un’agenzia può aiutarti a creare, gestire e monitorare un software LC/NC

Un fenomeno ricorrente è quello che coinvolge alcune aziende intraprendenti, ma poco avvedute. In certi casi, infatti, semplicità di utilizzo e vantaggi dello sviluppo low code e no code spingono alcuni imprenditori a “sopravvalutare” le proprie capacità, credendo di poter creare software completi e perfettamente funzionanti in maniera autonoma.

Il problema è proprio questo: non sempre è possibile farlo, soprattutto se il tuo obiettivo è avere un software scalabile e adattabile ad esigenze differenti. Ciò che accade, quindi, è che l’imprenditore solo a questo punto decide di rivolgersi ad un’agenzia per risolvere il malfunzionamento

É evidente che questo crea un ulteriore ostacolo allo messa a punto del software e per un semplice motivo: gli sviluppatori dovranno intervenire per ottimizzarlo, facendo lievitare le spese e allungando le tempistiche di realizzazione. 

Una soluzione potrebbe essere quella di rivolgersi direttamente ad un’agenzia che fa sviluppo software Low Code (come la nostra Mostaza). Al netto dei normali costi di intervento, infatti, il supporto di sviluppatori professionisti:

  • Ti offre un know-how tale da permetterti di evitare errori e intoppi più o meno banali
  • Garantisce assistenza nella creazione, nella gestione e nel monitoraggio del software
  • Ti permette di veder soddisfatte tutte le tue esigenze senza sforzo

Ma c’è un altro punto che è giusto sottolineare: un’agenzia che ha già avuto esperienze nel campo dello sviluppo Low Code, ad esempio, può sfruttare soluzioni già utilizzate in precedenza adattandole alle tue necessità e ai tuoi bisogni. 

Perché conviene, quindi?

Perché un software Low Code, in questo modo, oltre che avere performance perfette verrà sviluppato in poco tempo e senza “sorprese” lato sicurezza e scalabilità.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti anche...

Strategy
Questo lockdown ha costretto milioni di persone ad affrontare la temuta bestia dello smart working.  Nel 2020 sono ancora in moltissimi a pensare che “il lavoro da casa non è vero lavoro” e che non si sia produttivi come in ufficio. La nostra sfida è…
Tempo di lettura: 4 minuti
UX Design
Software e app “nascondono” un mondo fatto di codici complessi: UI e UX sono gli strumenti per garantire una navigazione semplice ed intuitiva alle tue app Qualsiasi sito web, software o applicazione (che sia ibrida, nativa o una webapp) è costruito e…
Tempo di lettura: 4 minuti
Strategy
Mattia Stevanin è un imprenditore, ma non di un’azienda manifatturiera, bensì di due start up digitali. Mattia è socio e amministratore di due società: Droop S.R.L. è un’azienda che sviluppa, gestisce e commercializza piattaforme web ad alto…
Tempo di lettura: 4 minuti

Sei ad un passo dal tuo prossimo progetto digitale!

Comincia a raccontarci cosa vorresti costruire. Puoi farlo prenotando una call gratuita con un nostro consulente direttamente nel box qui sotto.

Stanco di scorrere?

Scarica una versione pdf per una più semplice lettura offline e condivisione con i colleghi

low code e no code
Quando lo sviluppo Low code e No code funziona e quando no
Cosa significa digitalizzare l’azienda con l’approccio Low code e No code: ecco tutti i vantaggi, quando ha senso e quando no Per decenni, le imprese hanno avuto solamente due alternative per implementare nuovi sistemi informativi: Commissionare un…

Scarica la versione stampabile

Ricevi il PDF di questo articolo al tuo indirizzo email.
low code e no code
Quando lo sviluppo Low code e No code funziona e quando no
Cosa significa digitalizzare l’azienda con l’approccio Low code e No code: ecco tutti i vantaggi, quando ha senso e quando no Per decenni, le imprese hanno avuto solamente due alternative per implementare nuovi sistemi informativi: Commissionare un…